GIULIA CORSALINI RACCONTA “LA LETTRICE DI CECHOV”

Mercoledì 22 maggio, alle 17,30, la scrittrice ospite alla Sala “Vincenzo Cardarelli”

 

 

E’ stato uno dei libri più sorprendenti dell’ultimo anno. Vincitore del Premio Nazionale di Narrativa, trionfatore al Premio Letterario Internazionale di Mondello, applaudito da larga parte della critica letteraria italiana: “La lettrice di Cechov” di Giulia Corsalini è stato un vero successo, e mercoledì 22 maggio, dalle 17,30, l’autrice di questo bellissimo romanzo, sarà ospite alla Sala Conferenze “Vincenzo Cardarelli” della Biblioteca Consorziale.

Un appuntamento da non perdere quello con la Corsalini, docente e autrice di saggi di critica letteraria, capace di colpire subito nel segno con il suo primo romanzo, nel quale ha voluto rimarcare tutto il suo amore per la letteratura russa e per il narratore Anton Pavlovic Chechov.

“La lettrice di Cechov”, edito da “nottetempo”, è un testo molto introspettivo, che racconta una storia di umanità, tra passioni inespresse, ingiustizie sociali e solitudini da colmare. Già artefice di saggi come “Il silenzio poetico leopardiano” (1998), “La notte consumata indarno. Leopardi e i traduttori dell’Eneide” (2014), la scrittrice in questo romanzo d’esordio, conferma tutta la sua eleganza e delicatezza di scrittura.

Insieme a Giulia Corsalini, sarà ospite anche Andrea Gessner, fondatore e attuale direttore della casa editrice “nottetempo”, nonché ideatore della libreria indipendente “Verso”.

L’incontro sarà aperto dal professore Carlo Serafini, docente di Letteratura Italiana Contemporanea dell’Università della Tuscia. Le letture affidate alla narratrice, Emanuela Fresi.

 

 

Per informazioni: Biblioteca Consorziale di Viterbo – 0761/220789
Progetto grafico: Majakovskij Comunicazione.
Clicca il link per scaricare la brochure dell’evento.